Polignano 5 luglio

Per chi volesse sfidare la colta folla della splendida Polignano a Mare, la sera del 5 luglio prossimo Riccardo Cavallero e io saremo ospiti del festival “Il libro possibile.” Ci trovate in via Mulini, alle 22.30, per parlare della Lupa, di Bruni e del suo prossimo futuro. Ci divertiremo insieme ancora una volta. A presto!

Qualche novità

Qualche novità interessante.

La settimana scorsa ho consegnato a SEM il mio sesto romanzo, il terzo con protagonista Renzo Bruni e la sua squadra di poliziotti dello SCO. Quindi, se tutto va come deve andare, ora comincia la fase dell’editing. La pubblicazione è prevista per la fine di settembre. Ovviamente top secret totale su ambientazione, trama e titolo. Sorry sorry sorry, ma queste cose funzionano così.

Sono poi contento del fatto che SEM pubblicherà – per ora solo in ebook – il romanzo “Gli anni nascosti”, già pubblicato nel 2010 da Cairo Editore ma di cui non c’è più traccia da anni. Molti di voi me lo hanno chiesto, ma il testo non esiste né in cartaceo né in digitale. Ora verrà ripubblicato con un altro titolo. Protagonista ne è l’agente dell’intelligence Antonio Lami, che molti conoscono in quanto partner e alter ego di Renzo Bruni in Formicae e La Lupa. E’ una spy story a “fantasia scatenata”, un libro molto, diciamo, “dinamico”. E vedrete se non ho ragione. Le modalità di pubblicazione dell’ebook saranno, almeno per questo primo periodo, estremamente interessanti, però anche qui devo calare la saracinesca e rimandarvi a ulteriori news.

Voglio ringraziare pubblicamente Carlo Bonini e Giuliano Foschini, di Repubblica, che nel loro recente libro “Ti mangio il cuore”, sulla mafia del foggiano, hanno ricostruito in un capitolo, devo dire con sconcertante esattezza, la mia audizione presso la Commissione parlamentare del 28 giugno 2014, un momento che per molti è stato lo spartiacque fra l’ignoranza totale del gravissimo fenomeno e l’inizio di una sorta di presa di coscienza nazionale. Ma devo dire la verità: se così è stato, è stato dovuto solo al mio caratteraccio che, quando si incazza, non si tiene. Evidentemente per svegliarsi i signori parlamentari avevano bisogno di una bella scrollata.

Poi… ecco, sì: sarò a Vasto, in piazza, il 3 luglio con Giovanna Greco, che ormai dei miei romanzi sa più di me, essendo la quarta o quinta presentazione in cui la “costringo” a moderare.

Il 15 luglio sarò con Riccardo Cavallero, il mio editore/fratellone, in piazza a Numana, sul Conero, mentre il 12 agosto sarò a Vico del Gargano. E, sempre in agosto sul Gargano, ieri è iniziata l’organizzazione di una tappa a Mattinata, ma non so altro.

I dettagli di tutti questi piccoli eventi li fornirò in seguito.

Ringrazio l’Università di Teramo, con il preside di Giurisprudenza prof. Paolo Marchetti, e i giovani avvocati teramani, che il 29 maggio mi hanno ospitato in un’aula del tribunale di quella città per presentare La Lupa, e ringrazio anche l’università di Chieti, che il 16 maggio mi ha ospitato in un bel convegno sulla criminalità organizzata foggiana.

In entrambe le conferenze sono stato in compagnia dell’avvocato Michele Vaira, brillantissimo e lanciato penalista nonché amico.

Per ora mi sembra di aver detto tutto, forse anche troppo, per cui: ciao e a presto 😉

Piernicola

La Lupa in Sardegna

Breve riepilogo del tour in terra sarda:

  • NUORO, giovedì 21 marzo ore 18.00, Spazio EXME’ (in collaborazione con la libreria Novecento) piazza G. Mameli 1. Dialogherò con Luciano Piras
  • ORISTANO, venerdì 22 marzo ore 18.00, libreria Mondadori, piazza Manno 19. Dialogherò con Caterina Pes
  • CAGLIARI, sabato 23 marzo ore 18.00, libreria Mondadori, via Farina 16. Dialogherò con Patrizio Zurru

Sarà bello tornarci

Cagliari – 23 marzo 2019

cagliari

Oristano – 22 marzo 2019

oristano

Nuoro – 21 marzo 2019

nuoro

Romanzi e premio qualità

In questi giorni mi è stato chiesto qual è il segreto di un romanzo che vende e piace. Domanda difficilissima, perché un segreto non c’è e qualunque addetto ai lavori risponderebbe che in realtà è il caso che decide se il passaparola partirà o meno. Però forse una risposta posso azzardarla, ed è una regola facile e generale cui (e non so se in realtà ci riesco) non bisogna venire meno: non abbassare mai la qualità di quello che produci o che fai. Se hai una pizzeria, sii cortese e sforna pizze fantastiche: potrai avere il locale più brutto della città, ma stai tranquillo che col tempo la gente verrà a frotte da te. Se fai il regista cinematografico, il dirigente o il falegname il discorso è identico, perciò non vedo perché non dovrebbe esserlo anche per uno scrittore. Se produci qualità i lettori prima o poi ti premieranno. Nel pubblicare con la SEM, per esempio, non ci sono dubbi: Riccardo Cavallero e Antonio Riccardi pretendono la qualità, altrimenti il testo non passa. Condividono totalmente il mio punto di vista, e finché mi vorranno con loro, be’, io sarò con loro e non ci saranno mail accattivanti di altri editori che mi schioderanno dalla posizione. Di solito parlo pochissimo di questi argomenti, però forse queste poche parole ci consentiranno di conoscerci meglio. Besos. PS

La Lupa

Mi chiamo Renzo Bruni

Con “La Lupa” si parte dalla Puglia

Si parte con “La Lupa“, il mio quinto romanzo e il secondo che vede protagonista Renzo Bruni, il poliziotto dello SCO di Formicae. SEM, con grande signorilità, vuole aprire anche questa volta con un pre-lancio dalla Puglia. Perciò le danze iniziano a Foggia, la città in cui si ambienta il libro, lunedì 24 settembre ore 19.00 all’auditorium Santa Chiara, via Arpi, dove converserò con la giornalista di FoggiaToday Giovanna Greco. Segue il giorno dopo Polignano a Mare, presso il caffè letterario “Il Libro Possibile”, ore 18.30, dove me la vedrò con l’amica Rosella Santoro, un’istituzione della letteratura in Puglia. Il 26 sarò da Feltrinelli a Bari, in via Melo da Bari, sempre con Giovanna Greco e, ringraziandolo per l’affetto (e, ritengo, per la stima), con il magistrato Giuseppe Gatti, PM della Procura Distrettuale Antimafia di Bari. Giovedì 27, il giorno dopo, sarò a Lecce, presso la Feltrinelli, dove converserò con la giornalista di La7 Paola Moscardino, con cui abbiamo ormai un bell’affiatamento. È solo l’inizio, perché la settimana dopo arriveranno Milano e la Lombardia. A presto

La Lupa

Mi chiamo Renzo Bruni e dirigo la seconda divisione dello SCO, il Servizio Centrale Operativo della Polizia di Stato. Fare il poliziotto era quello che volevo. Il mio lavoro è applicare la legge e cerco di farlo nel migliore dei modi. Non sempre ci riesco, comunque ci provo. Ho delle storie da raccontare perché ne ho vissute molte. E le ho sofferte tutte.”

Ricordate questo incipit? Fra meno di un mese a Milano, presso la sede della SEM, presenteremo il mio ultimo lavoro, “La Lupa”. Ne è protagonista ancora Renzo Bruni. Un uomo e un poliziotto indurito dalla vita e da indagini senza respiro, dal sangue sparso a fiumi e dal cuore ferito, ma ancora più deciso a seguire – sempre e comunque, e a ogni costo – l’unica strada che conosce: quella della Giustizia

 

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: